lunedì 18 giugno 2012

Somewhere, over the rainbow...

- E se lo provassimo?... 
No, no, e no!
- Ma se poi venisse qualcosa di decente ti mangeresti le mani...
Ma che davero davero? Il pane al microonde? No,no e ancora no!
- Vabbè... certo che un panino in 5 minuti... io ci proverei. Non lo vuoi chiamare pane? Chiamalo piripanzo,  cotrufio, zancredio, o smarfonio, se ti fa stare a posto con la coscienza. Però...
Lo so, quel mostriciattolo di Leppagorre mi conosce bene, sa far leva sulle mie debolezze, sulla mia curiosità, sul mio orgoglio.
La forza delle parole, delle etichette...
Sono stato ostile al caffè "all'americana" solo perché, ostinandomi a chiamarlo caffè, ed avendo ben in mente il nostro espresso, mi rifiutavo di dargli la stessa dignità.
Poi, considerandolo "un'altra cosa" ho imparato ad apprezzalo, a capirne l'aroma delicato, cercando nei momenti di pressione la maggiore carica di caffeina ed oggi, finalmente, sta alla pari delle mie preferenze in quanto a bevande calde.
Oggi sono cresciuto anche per queste piccole cose.
So che quei due tipi di caffè sono cose diverse, come può esserlo un budino da un ciambellone, anche se fatti con gli stessi ingredienti.
Non dico che sono diventato più tollerante, che è una parola che sa tanto di spocchiosa e benevola concessione del diritto d'esistere piovuta dall'alto di una pretesa superiorità.
Ma sono più rispettoso delle differenze, della varietà di cose che l'essere umano ha imparato a fare.
E ad essere...
E che quelle diverse dalle nostre non sono mai da rifiutare aprioristicamente, ma almeno da conoscere.
Nessuno vi costringerà mai ad assaggiarle. Ma almeno saprete cosa sono.


Sabato prossimo a Roma sfilerà il Gay Pride. Pensatela come volete, come credete, come vi sentite.
I diritti di una minoranza sono i diritti di tutti, e solo tutelando tutte le diversità di vissuto si può tutelare la libertà di tutti noi.
Ecco perché starò insieme ai meravigliosi genitori dell'associazione Agedo, tra i palloncini delle Famiglie Arcobaleno, tra le piume egli strass delle drag più eccentriche e fantasiose, tra tanti, tantissimi uomini e donne "insospettabili" che amano quelli come loro.
Nel frattempo provo a fare 'sta specie di "pane"...

200 g   farina
20 g     fecola
1          uovo
100 ml latte
3 cucchiai di miele
1/2 dado di lievito di birra
1 noce di burro (una decina di grammi)
un pizzico di sale,
spezie a piacere in polvere (cannella, chiodi di garofano, zenzero, quelle che preferite, oppure niente...).
Mescolate farina e fecola, aggiungere il miele, l'uovo sbattuto al volo, il lievito sciolto nel latte, il burro, il sale e le spezie. E qui entrano in gioco LORO:


I coloranti alimentari. Ne avevo solo di quelli liquidi e non volevo esagerare, quindi ho diviso l'impasto in quattro ho messo in ognuno dei panetti un cucchiaino di colorante: rosso, giallo, verde e blu.
Quindi ho amalgamato bene il tutto ottenendo una pasta morbida ed elastica.
Ho poi divisto ulteriormente ogni panetto colorato in quattro e ho formato delle strisce di circa 15 com di lunghezza, appiattendole un po'. Ho inumidito leggermente la superficie delle strisce e le ho sovrapposte alternando i colori in modo dverso per ogni panino.
Ho preso queste strisce sovrapposte e, torcendo il tutto su se stesso, ho formato dei paninetti:


A questo punto si cuoce al microonde per 5 minuti a 500W, ruotando ogni tando il supporto di cottura. Ecco i miei "panini pastello" :



L'interno si presenta così:



Con questa ricetta partecipo, nella sezione dolci, al contest di "Pan per focaccia"


Oggi ascoltiamo:
Queen - I Want It All

http://www.youtube.com/watch?v=1pm4fQRl72k&feature=results_video&playnext=1&list=PL4CC6CCF65DF140CE

Detti gay del giorno:
Non esiste la diversità... è una parola creata dall'uomo per potersi nascondere e non dover affrontare un'altra parola ben più terrificante: ignoranza. (Maurizio Domenighini)

L'omosessualità è contro natura, come camminare sull'acqua, morire e risorgere, moltiplicare il cibo e rimanere incinta da Vergine. (Davide La Rosa)

Mi chiedi se è giusto che gli omosessuali si sposino?
È giusto! Perché mai loro dovrebbero salvarsi dalla disgrazia di un matrimonio? (Davide Capelli)

Non Capisco perché la società di oggi preferisca vedere due uomini con un fucile in mano piuttosto che vedere due uomini tenersi per mano, ognuno deve avere il diritto di amare chi vuole! (Piergiorgio Paterlini)

Non sono gay ma vorrei esserlo per il solo desiderio di far incazzare gli omofobici. (Kurt Cobain)

Se le persone fossero abituate sin dall'infanzia a vedere tutti i tipi di amore, ci sarebbe sicuramente meno omofobia nel mondo. (Francesco Iannì)

Davanti a migliaia di fedeli a Fatima il Papa ha detto: "i problemi dell'umanità sono i gay, le unioni di fatto, l'aborto...". Ed io che pensavo fossero guerre, inquinamento, mancanza di risorse, malattie, fame e povertà. Forse è colpa mia che non ho studiato teologia. (Anonimo)

Se l'omosessualità è una malattia potrete chiamare al lavoro dicendo: sono ancora gay, non posso lavorare! (Robin Tyler)

La natura è omosessuale, la cultura organizza la sopravvivenza dell'umanità. (Dominique Fernandez)

Non c'erano anormali quando l'omosessualità era la norma. (Marcel Proust)

Essere bisessuale raddoppia immediatamente le tue possibilità al sabato sera. (Woody Allen)

Mi è sempre sembrata un po' inutile la disapprovazione dell'omosessualità. È come disapprovare la pioggia. (Francis Maude)

La cosa per sé stessa non è né bella né brutta. Diventa brutta se fatta malamente. (Platone)

2 commenti:

  1. Ciao,
    grazie mille per la tua ricetta e scusami se passo solo ora!
    Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  2. Grazie a te! Buon proseguimento e a presto!

    RispondiElimina